Come erogare formazione continua al tuo staff a costo Zero

Già prima del COVID era complicato trovare figure nel settore HORECA a costi sostenibili e con skills adeguate. La pandemia ha causato una fuga dal nostro settore di molte figure creando una mancanza sistemica di professionisti (anche nelle figure base) che, per le aziende è diventata un vero ed enorme problema al punto che, alcuni bar, hotel e ristoranti nell’estate del 2021 non hanno offerto alcuni servizi o non hanno aperto del tutto alcune attività per mancanza di personale. Nei prossimi anni non si vedranno forti miglioramenti e per le aziende del settore Horeca diventerà sempre più importante essere attrattivi e capaci di formare internamente le risorse per permettere alle imprese di crescere e prosperare.

Siamo sicuri di sfruttare tutti i soldi che ci spettano e di essere efficienti ed efficaci nella gestione delle risorse umane?

Siamo sicuri di conoscere tutti gli strumenti che Fondi, Governo e Regioni mettono a disposizione per le aziende per assumere, formare e incentivare l’ingresso dei giovani nelle aziende?

Attraverso Horeca Consulting e i suoi partner strategici oggi puoi recuperare risorse economiche già stanziate per selezionare, formare e, più in generale, risparmiare sul costo dei dipendenti che nel settore Horeca resta la maggior spesa in conto economico (nell’ordine del 30/405 dei ricavi).

Horeca Consulting infatti anche grazie alla certificazione ISO 9001 ottenuta ad inizio 2021 e alle specifiche competenze del suo team è in grado di aiutare le aziende del settore spesso anche a costo zero.

Facciamo un po’ di chiarezza: le misure più interessanti per Hotel e Ristoranti e più in generale per il comparto Horeca oggi sono 3 a livello nazionale e una, specifica per la Lombardia: vediamole nel dettaglio.

  1. Formazione 4.0

Quante ore e quanto risorse economiche investiamo ogni giorno per insegnare ai dipendenti come usare il gestionale, come usare una attrezzatura di cucina e sala (magari di ultima generazione come forni con display digitali, tablet, ecc.) o a spiegare come utilizzare le piattaforme di delivery o i menù digitali ecc.? Sapete che il costo orario dei vostri dipendenti vi può venire rimborsato fino al 50% anche su attività già svolte oltre che per per quelle programmate per tutto il 2022? Sapete che oltre a questo potreste ottenere il rimborso di chi queste persone le ha formate?

Il Bonus Formazione 4.0 infatti costituisce una delle più importanti misure per sostenere gli imprenditori nella formazione del proprio personale. Nello specifico, questo Bonus permette alle aziende di recuperare, sotto forma di Credito d’Imposta, il costo orario lordo dei dipendenti coinvolti in percorsi formativi riguardanti la digitalizzazione di processi aziendali. Dove la trasformazione tecnologica e digitale richieda un aggiornamento delle competenze dei lavoratori, le organizzazioni potranno richiedere un credito d’imposta sui costi del personale impegnato, per tutto il periodo di formazione. Non solo, sono ammissibili anche i costi dei collaboratori coinvolti in veste di docenti e tutor. Il Bonus è fruibile da tutte le imprese collocate sul territorio nazionale, indipendentemente dal settore e dalla natura giuridica.

Si conosce e spesso si utilizza la 4.0 per l’acquisto di beni e il relativo super ammortamento ma in pochissimi conoscono questo incentivo molto più immediato e facile da ottenere.

Le attività formative devono riguardare i seguenti ambiti che coinvolgono ogni azienda del settore Horeca, in toto o in parte:

  • Vendite e Marketing
  • Informatica
  • Tecniche e Tecnologia di produzione.

Specifichiamo che sotto la definizione di “Credito d’Imposta” ricade qualsiasi genere di credito che un contribuente vanta nei confronti dell’Erario dello Stato. Questo credito può essere utilizzato per compensare eventuali debiti, contributi e versamenti F24 in genere per pagare le imposte dovute e, qualora sia possibile, chiederne il rimborso nella dichiarazione dei redditi. In altre parole, significa soldi “veri” che non usciranno dai nostri conti correnti.

Attraverso un nostro partner specializzato Horeca Consulting si occupa di:

  • Analisi del progetto formativo e verifica della sua ammissibilità̀ al Bonus;
  • Gestione della formazione;
  • Gestione amministrativa della documentazione richiesta;
  • Stesura relazione finale da allegare al Bilancio;
  • Revisione contabile.
  • Il costo della consulenza inoltre viene detratto dal rimborso che spetta all’azienda senza alcuna anticipazione.
  1. Ricerca, selezione e formazione del personale a costo zero.

Chi lavora nella risorse umane ma anche chiunque, in azienda, si occupi di selezionare, assumere e gestire i dipendenti conosce l’impegno e la pazienza (che per una azienda si trasformano in costi) servano per assumere personale: post su decine di portali, analisi di migliaia di curricula di cui la maggior parte inutili, lunghe giornate di colloqui dove spesso i candidati nemmeno si presentano, lunghe trattative su salario e condizioni di lavoro, un processo complesso per arrivare, finalmente a far lavorare coloro che abbiamo selezionato.

Di questi molti inoltre sono ancora da formare e, spesso, dopo pochi mesi lasciano l’azienda che è costretta a ricominciare.

Tutti sappiamo inoltre quanti corsi obbligatori le normative del nostro settore prevedano per essere in regola e, ancora più evidente negli ultimi mesi, sappiamo quanto sia importante formare su temi specifici i dipendenti di ogni attività: sala, bar, cucina, reception, marketing e aree amministrative e gestionali sono asset fondamentali che necessitano però di formazione specifica ad hoc per essere efficaci non corsi d’aula spesso standard e con tematiche sentite decine di volte ma formazione taylor made in azienda.

Non tutti però sanno che ci sono diverse possibilità di finanziare questi costi trasformandoli, talvolta anche in investimenti a costo zero attraverso la Formazione (obbligatoria e facoltativa) finanziata da fondi interprofessionali ed enti bilaterali.

Abbiamo già trattato in altri interventi e articoli (che trovate all’indirizzo https://www.horecaconsulting.it/formazione-finanziata-horeca-consulting/) il tema dei fondi e della possibilità di sfruttare versamenti che probabilmente non sappiamo nemmeno di avere fatto e che sono a nostra disposizione per finanziare questo tipo di attività e ribadisco in maniera decisa quanto questa strada porti benefici economici reali alle imprese che ne usufruiscono, sottolineando la possibilità di fare, tramite Horeca, un check a costo zero per capire quanti soldi possiamo sfruttare su attività obbligatorie (corsi HACCP, primo soccorso, antincendio, ecc.) ma anche facoltative: formaizone su tecniche di cucina, sala, bar, soft skills, marketing e molto altro studiate, taylor made, ad hoc.

Oggi, attraverso una nuova partnership siamo in grado di farlo in maniera ancora più facile e vantaggiosa.

Tramite la nuova divisone Horeca di GGROUP, la più grande agenzia interinale italiana, è nata infatti una grande opportunità:

Grazie ad uno dei fondi interprofessionali più ricchi a cui le aziende che somministrano lavoratori con contratti interinali sono obbligate a versare, oggi possiamo mettere in organico personale in azienda formato on the job a costo zero prima che cominci la sua attività, vediamo come funziona:

l’imprenditore ci comunica di quali risorse ha bisogno e i livelli retributivi dell’azienda, Ggroup si occupa di selezionare i profili più adeguati e insieme all’imprenditore di scegliere le persone più adatte all’incarico oltre che di definirne i contratti di lavoro.

Horeca Consulting insieme all’imprenditore o ai manager da questo designati si occupa di preparare un piano formativo ad hoc sulle esigenze dell’azienda per quella determinata posizione e di metterlo in atto direttamente in azienda sul posto di lavoro tramite corsi teorici, affiancamento alla postazione di lavoro, creazione di manuali ad hocc, ecc.

I costi della formazione, sia in termini di costo del personale che quelli di Horeca che si occupa della formazione vengono sostenuti direttamente da Ggroup (tramite il fondo) e sono quindi totalmente gratuiti per l’azienda.

L’azienda è obbligata ad assumere tramite contratto interinale di durata da determinare ad hoc almeno il 75% delle risorse formate. Successivamente l’azienda può decidere di assumere direttamente le risorse ritrovandosele già completamente formate senza aver investito nulla se non, per il solo periodo di contratto interinale, il costo orario aggiuntivo che Ggroup applicherà al contratto. Tale costo in maniera del tutto trasparente sarà predeterminato e variabile in funzione del numero delle ore somministrate.

  1. Tirocini extra curricolari e contratti di apprendistato

Spesso malvisti dai consulenti del lavoro in quanto causano pratiche e adempimenti aggiuntivi rispetto alla normale assunzione di un dipendente, tirocini e apprendistato sono invece una opportunità enorme di risparmio nella gestione delle risorse umane. Molti HR manager conoscono molto bene quanto sia possibile risparmiare in termini contributivi e di salario attraverso queste misure di incentivo ma chi non ha la possibilità di avere una risorsa dedicata spesso non ne conosce vantaggi e aree di applicazione.

Il tirocinio extracurriculare, detto anche “stage”, fa parte delle misure ideate da Governo e Regioni per sostenere l’ingresso nel mercato del lavoro di persone disoccupate. Coinvolge lavoratori di qualsiasi età, perché ha lo scopo di far acquisire al tirocinante specifiche competenze legate alla mansione svolta. Si tratta, infatti, di un’esperienza temporanea di formazione e lavoro. Questa esperienza viene regolata da un progetto formativo sottoscritto da tre soggetti: l’azienda ospitante (dove ha luogo il tirocinio), l’ente promotore (che monitora l’andamento dello stage) e il tirocinante.

Quali sono i vantaggi del tirocinio per un’azienda

  • Formazione: opportunità di conoscere e formare una risorsa prima di un’eventuale assunzione.
  • Flessibilità: ampia flessibilità nella determinazione della durata dello stage, delle modalità di svolgimento e dell’indennità riconosciuta al tirocinante.
  • Sgravio contributivo: se il tirocinante ha le caratteristiche per aderire al programma Garanzia Giovani, l’azienda ha la possibilità di ottenere sgravi fiscali in caso di assunzione.

L’Apprendistato Professionalizzante è una tipologia contrattuale a tempo indeterminato, può avere una durata minima di 6 mesi ed una massima di 3 anni. E’ un contratto particolarmente vantaggioso per le aziende che intendono assumere un giovane tra i 18 e i 29 anni. Le imprese hanno, infatti, la possibilità di investire su risorse giovani da crescere e formare, accedendo, al contempo, ad interessanti sgravi contributivi e fiscali.

Perché assumere un apprendista?

  • Vantaggi normativi: l’apprendista può essere assunto con inquadramento fino a due livelli inferiori rispetto alla qualifica da conseguire.
  • Sgravi contributivi e fiscali: sono previsti sgravi del 90% e oltre
  • Sgravi contributivi: se l’apprendista è iscritto al programma Garanzia Giovani, l’azienda può beneficiare dello sgravio totale dei contributi fino ad un massimo di 8.060€ annui.
  1. Formare per assumere (valido per le imprese che operano in Lombardia)

Una straordinaria opportunità per le imprese da sfruttare per ogni nuova assunzione: Horeca Consulting direttamente e tramite i suoi partner può occuparsi di istruire le domande ma anche e soprattutto di preparare i paini formativi e metterli in pratica in azienda con corsi, affiancamenti on the job, formazione one to one o di gruppo creata e realizzata taylor made secondo le esigenze dell’imprenditore.

Riporto, per chiarezza, uno stralcio di quanto disponibile anche sul sito di Regione Lombardia.

A partire dal 26 luglio 2021, possono presentare domanda di contributo i datori di lavoro che assumono persone prive di impiego da almeno 30 giorni e contestualmente attuano, prima o dopo l’assunzione, un percorso di formazione per colmare il gap di competenze in ingresso.

L’iniziativa denominata “Formare per assumere” è destinata alle imprese con unità produttiva / sede operativa in Regione Lombardia. Finanzia incentivi occupazionali abbinati ai costi della formazione sostenuti dal datore di lavoro e, ove richiesto, i costi di selezione del personale.

Il beneficio è cumulabile con altre agevolazioni previste a livello nazionale per alcune categorie di lavoratori.

Sono beneficiari i datori di lavoro che assumono persone prive di impiego subordinato o parasubordinato da almeno 30 giorni.

Per poter accedere al contributo, l’azienda deve avere già assunto il destinatario e provvedere alla sua formazione, prima o dopo l’assunzione, avvalendosi di un operatore esterno.

La misura prevede infatti anche un Voucher per la formazione, che costituisce parte integrante del contributo, oltre ad un Voucher per i servizi di selezione del personale il cui utilizzo è opzionale.

Voucher per la formazione

Il voucher per la formazione è riconosciuto fino al valore massimo di € 3.000, a fronte del servizio fruito, da avviarsi a partire dalla pubblicazione del bando attuativo.

Ai fini della riconoscibilità del contributo, la formazione deve essere erogata da un operatore appartenente all’elenco regionale degli operatori accreditati per i servizi alla formazione, da una Università con sede in Lombardia o da una Fondazione ITS con sede in Lombardia. È possibile l’ammissione al finanziamento di servizi formativi erogati da enti diversi esclusivamente se finalizzati all’acquisizione di patentini o certificazioni di competenze che verranno declinati nell’avviso.

Voucher Selezione

L’azienda può accedere anche ad un voucher fino a € 500,00 per servizi esterni di ricerca e selezione del personale erogati da soggetti appartenenti all’elenco regionale degli operatori accreditati per i servizi al lavoro.

Bonus occupazionale

L’incentivo assunzionale è condizionato alla realizzazione di un percorso formativo ed è differenziato in base alla difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro così differenziato:

  • lavoratori fino a 54 anni, € 4.000
  • lavoratrici fino a 54 anni, € 6.000
  • lavoratori over 55, € 6.000
  • lavoratrici over 55, € 8.000.

A tali importi si aggiunge un ulteriore valore di € 1.000 se l’assunzione viene effettuata da un datore di lavoro con meno di 50 dipendenti.

Il contributo è concesso a fronte della sottoscrizione di contratti di lavoro subordinato:

  • a tempo indeterminato, a tempo determinato di almeno 12 mesi, in apprendistato;
  • a tempo pieno, a tempo parziale (di almeno 20 ore settimanali medie).

Sono esclusi dal contributo i contratti di lavoro subordinato di tipo domestico, di somministrazione o di lavoro intermittente.

Non sono finanziabili richieste di contributo per assunzioni di lavoratori che siano già fruitori, nei sei mesi precedenti, di misure regionali di politica attiva (Dote Unica lavoro, Azioni di rete e Garanzia Giovani). Per tali misure, infatti sono già previste analoghe agevolazioni e tipologie di servizi, attraverso altre misure sia regionali che nazionali.

Si precisa che ai fini del riconoscimento del contributo, sono considerati validi i contratti di lavoro avviati a partire dal giorno 8 luglio 2021 (data di pubblicazione dell’Avviso sul BURL). Allo stesso modo la formazione e l’eventuale servizio di ricerca e selezione devono essere stati erogati a partire da quella data.

Contattaci per cominciare, da subito, a risparmiare e ad investire meglio nelle gestione delle risorse umane e, soprattutto, per accrescere la professionalità e le competenze di chef, camerieri, barman, receptionist e di tutto lo staff rendendo l’impresa più performante e con margini di redditività più interessanti.

Scopri la Formazione Finanziata di Horeca Consulting

Ottieni maggiori informazioni
Mattia

Mattia

HOSPITALITY PROJECT MANAGER
Project Manager sezione hotellerie, da più di 20 anni nel settore Hospitality, ha lavorato per compagnie alberghiere come: Jolly Hotels, Star Hotels, Hilton, Nh Hotels. Esperto in: Pianificazione e Controllo, Strategie e Piani d’Azione in ambito Sales, Creazione e Controllo con Protocolli e Standards Operativi per Front Office/ Maintenance/ Housekeeping.

CONDIVIDI SU

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Gestisci un Hotel?

Scopri il nostro servizio di Consulenza

Clicca qui